LA SCUOLA
COLLABORAZIONI
 
A.I.O.Di.Bi.N.
 
MISSION
CONTATTI
 
LA PIETRA DI LUCE
 
HOME PAGE

« Nel mondo nulla di grande è stato fatto senza passione. »
--------------_________________--Friedrich Hegel

LA STORIA DI COMUNICAZIONE CRISTALLINA

La scuola prende forma nel 1995, in Sardegna, con il nome di "Scuola Italiana di Cristalloterapia", portando la vita vissuta di Ish, con i cristalli e le pietre con cui era cresciuta, in serate e corsi proposti attraverso la prima associazione culturare che fonda.

Poi una svolta improvvisa e totale, nella vita, porta una ristrutturazione nell'impegno didattico. Così all'inizio del 2003 nasce COMUNICAZIONE CRISTALLINA- Scuola italiana di Cristalloterapia, per divulgare la cristalloterapia tra neofiti, nonché appassionati e persone desiderose di formarsi come terapeuti.
Nascono alcune collaborazioni con le scuole elementari, per avvicinare i bambini al mondo minerale e molte attvità associative di carattere propedeutico. I corsi formativi si susseguono a Cagliari, Milano, Monza, Roma, Segrate, Torino.

nelo stesso anno prende vita la newsletter mensile (con la collaborazione di Maria Grazia Mauri che si occupava delle ricerche di notizie su Internet), mentre in maggio Ish completa la formazione con la Crystal Academy di Katrina Raphaell.

In seguito nasce la versione cartacea del magazine "Comunicazione Cristallina" e comincia la docenza (sempre per la cristalloterapia) a Bolzano (presso UPAD e la scuola di naturopatia DODECAEDRO).

I siti utilizzati allora (non più aggiornati) erano:
web.tiscali.it/lapietradiluce e web.tiscali.it/figlideifiori

Nel 2005 Ish inserisce nel percorso proposto, alcune tecniche vibrazionali non strettamente legate ai cristalli: Terapia Ankh, Punto di Assemblaggio, Reiki, Feng Shui, la cui affinità energetica, però, le rende complementari, in un percorso di esplorazione ed utilizzo mirato del proprio intento finalizzato al Ben-Essere.

Siamo nel 2014 e COMUNICAZIONE CRISTALLINA può vantarsi di essere cresciuta molto, come contenuti.
Soprattutto COMCRI è fiera di essere una scuola TUTTA ITALIANA, frequentata con soddisfazione da
operatori del benessere e neofiti di tutto il territorio nazionale.

Il nome "Comunicazione Cristallina" segna proprio il passaggio da un impegno di condivisione dedicato alle persone più vicine, ad una condivisione su ampia scala, con un linguaggio più diretto e scevro delle tante informazioni diffuse per mantenere la gente nell'ignoranza.

"Comunicazione Cristallina" insegna a COMUNICARE, parlare, interagire, con i Cristalli.

Una caratteristica che ha reso la scuola di Ish DIVERSA DA TUTTE, è la totale indipendenza da modelli convenzionali di presentazione della cristalloterapia.
L'approccio di studio stimola, prima di tutto, l'autostima e la connessione con il proprio intuito, invece di omologare gli studenti e legarli a credenze superstiziose, ridicole e contraddittorie.

Ovunque, su Internet, sui libri, sulle riviste, infatti, si leggono notizie scorrette su questa disciplina, sulla classificazione dei cristalli, sulla loro manutenzione, sulla loro applicazione ed effetti.
Parole che incoraggiano lo scetticismo, se non il disprezzo, di persone che sono testimoni di un effettivo papocchio culturale. Questo deturpamento ci dispiace e voglio che l'approccio alla materia perda - prima di tutto - la tendenza ad essere usata come un'aspirina, cioè travestendola da medicina allopatica, perpetrando un atteggiamento obsoleto e inappropriato alla disciplina stessa.

Pertanto in questa Scuola - per esempio - si evita di mettere in salamoia (acqua, acqua e sale, sale), i cristalli, di confondere una pietra di luna con una selenite; da noi si impara che che un'onice nera è pur sempre un'agata, e che un berillo azzurro e una acquamarina, in fin dei conti, sono la stessa cosa, con buona pace di cristalli e mineralogisti, con cui abbiamo ottimi rapporti e interessi comuni.

Da noi non c'è alcuna pretesa di "cura".
Gli studenti che frequentano i corsi e i simpatizzanti che seguono le attività di COMCRI sono costantemente invitati a ricordare che non ci interessa per niente invadere il territorio medico: per noi non ci sono "sintomi" e "malattie", ma PERSONE da aiutare a ricostituire l'armonia nella loro totalità e completezza.

A dir la verità, crediamo che nessuno curi nessuno: ogni Uomo è più o meno disponibile a Guarirsi, là dove abbia un disequilibrio energetico, e questo è un concetto che implica la responsabilità di se stessi, a prescindere dalla potenza di un farmaco, dall'abilità di un chirurgo. D'altra parte... esiste il singolo, non gli omologhi...

Ish è una ricercatrice indipendente, e avendo acquisito una cospicua esperienza nel campo dell'insegnamento, oltre che della consulenza, si è resa conto della necessità di reimpostare il linguaggio, i ragionamenti, l'attenzione mirata alla coerenza intenzionale, affinché si possano restituire alla Cristalloterapia la dignità e il valore che merita, recuperando le attribuzioni tradizionali (condivise da molte Tradizioni, nel mondo), considerando le affermazioni di Santa Ildegarda di Bingen (accettate quindi dalla chiesa cattolica) e valutando nuove opportunità, alla luce delle rivelazioni scientifiche della meccanica quantistica sulle interazioni energetiche.

Le informazioni scientifiche, che Ish propone, grazie alla conoscenza di chimica e mineralogia, sono integrate nelle qualità metafisiche percepite e valutate secondo un approccio naturopatico: questa visione di pietre e cristalli rispetta la stretta relazione tra realtà interna ed esterna del cristallo, così come tra realtà interna ed esterna dell'Uomo.

Certamente il riferimento alla "terapia", insito nel nome "cristalloterapia", è motivo di malinteso ed abuso, per alcuni, ma è difficile sostituire questo retaggio linguistico con un vocabolo tanto armonico quanto inequivocabile. Risolveremmo qualcosa con "Cristallologia", per esempio? Non credo, e forse la allontaneremmo ancora di più da noi, ed ecco perché è meglio continuare a chiamarla "cristalloterapia", appunto, ma non "medicina alternativa": casomai "disciplina di complemento".

In ogni caso la Cristalloterapia della scuola di Ish non ha nulla a che fare con l'ambiente sanitario e tanto meno accetta valutazioni ed omologazioni da improvvisati controllori ISO/UNI qualcosa, o da contenitori nazionali di categoria, il cui unico interesse che è riscuotere soldi.
Si sente molto, in tutto questo, il controllo di chi non vuole Ben-Essere, ma appoggia sofferenza e disistima, che rendono dipendenti da commercio di farmaci e strutture di cura, affossando la libertà individuale dell'originalità, dell'essenza creativa, della sacra espressione e scelta personali.

La Cristalloterapia in cui crediamo si pone come mezzo di piacere e di svago, per alcuni, di stimolo per altri, di relax per molti. L'approccio che proponiamo è guidato dal rispetto delle caratteristiche chimico fisiche dei minerali, e pone attenzione alle teorie sulla risonanza e i suoi effetti.

Non ci interessa che la Cristalloterapia venga riconosciuta ed assimilata tra le pratiche sanitarie, né che qualche improvvisato certificatore ci valuti, con la presunzione di saperne più di noi.
Vogliamo che i cristalli rimangano patrimonio collettivo ed occasione libera, individuale, di armonia: nei nostri corsi ci rivolgiamo alla percezione dello stato emozionale, degli stati d'animo delle persone, e ci occupiamo dell'aspetto energetico dell'Essere Umano.
Nessun sintomo, nessuna confessione, nessun monopolio. Ci occupiamo di noi stessi e della bellezza interiore, lasciando ad altri l'ossessione di un chilo in meno e uno stress in più.

L'intento di Comunicazione Cristallina non è "convincere" chi non crede nell'influenza cristallina, ma dare spazio a chi sia già convinto, aiutando a correggere eventuali interpretazioni ed abitudini dettate da luoghi comuni e superstizioni, liberando la Cristalloterapia dalle brutture del vecchio paradigma.
L'Operatore in Cristalloterapia è - secondo la visione e preparazione di Ish - una figura che vive con naturalezza, e insegna a percepire e sfruttare le vibrazioni cristalline, senza cadere in performance occulto-esoteriche e diagnosi karmiche di dubbio gusto, dal momento che crediamo veramente che tutto sia energia e che tutti creiamo, con il pensiero, la nostra realtà.

Abbiamo un codice deontologico, affinché il rapporto con i clienti sia sostenuto da un'etica comune, nel rispetto della sensibilità delle persone e della professionalità.

Da anni la scuola è punto di incontro e mediazione tra l'insensato fanatismo newage e il rigido pragmatismo della scienza di vecchio stampo. Siamo molto soddisfatti del dialogo in atto con alcuni, basato sulla volontà e disponibilità comuni ad ascoltare, a provare, a riflettere, a modificare o correggere ed attualizzare pensiero e azione.

Auspichiamo quindi che ognuno impari bene il suo mestiere: come Ish non si spaccia per estetista o shiatsuka, vogliamo credere che il buon senso porti tutti, al più presto, all'onestà di non proporre quanto non si è studiato profondamente, anche se alletta il portafoglio.

Crediamo profondamente nella necessità di una corretta informazione, purtroppo spesso mediata da paure soggettive, piuttosto che oggettive, ed interessi definiti, che alimentano i pregiudizi: Comunicazione Cristallina continua a fare, in Italia, la sua parte, comunque, e voi con noi.

Grazie, Ish e tutti i collaboratori e studenti.